Rifiuti, a Napoli è emergenza. Rogo sotto casa Iervolino

Domenica pomeriggio sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per spegnere il rogo di rifiuti che stava divampando sotto la residenza del sindaco Iervolino, in via Duomo. L’intervento tempestivo dei pompieri, come testimonia il video del Punto Magazine, ha spento l’incendio senza però evitare il diffondersi nell’aria di diossina nociva dovuta alla combustione dell’immondizia indifferenziata. Come nelle precedenti crisi rifiuti a Napoli – città la cui soglia di sopportazione e di meraviglia è più alta della media -, il campanello d’allarme non è più rappresentato dai sacchetti abbandonati per le strade, ma dall’irrespirabile fumo nocivo dei piccoli roghi cittadini. Come era avvenuto tra Natale e Capodanno 2010.

Napoli ripiomba nella crisi quindi. E’ bastata la chiusura della discarica di Chiaiano, interessata da alcuni giorni da lavori di stabilizzazione delle pareti (oltre che dai sequestri della Procura), e il fallimento della ricerca – durata 2 mesi – da parte del presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, di nuove discariche (con la riproposizione dello stesso, fallimentare, ciclo di gestione dei rifiuti), per far tornare la città al punto di partenza; come in un eterno gioco dell’oca.

Il presidente della Provincia nella settimana appena terminata, alla vigilia della nuova emergenza, ha infatti fatto pressione sulla Regione affinché venisse approvata la  deprovincializzazione. Ammettendo di fatto il proprio flop (o l’impossibilità sistemica di una soluzione).

L’Ufficio Flussi della Regione non da un dato certo, l’ultima comunicazione ufficiale – resa nota 24 ore fa – parlava di 1050 tonnellate di rifiuti a terra. Ma girando per la città le tonnellate sembrerebbero molte di più. Da Bagnoli a piazza Garibaldi passando per Posillipo, non v’è quartiere immune alla nuova emergenza.

A.I.

da Il Punto Magazine

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: