Quel furbastro di Mastella

Clemente Mastella (si, ancora lui, quello che fece cadere il governo Prodi per poi entrare nel Pdl) ha recentemente querelato Luigi De Magistris, reo di aver pronunciato la seguente frase: “Mastella? Parla di raccomandazioni ma in realtà era a capo di un mercato criminale di posti di lavoro”. Quindi lo ha accusato di usare il lodo Alfano per difendersi dalla sua querela (quando in realtà l’ex pm si avvale della sua stessa immunità, che spetta agli europarlamentari – si, Mastella è un europarlamentare…), dopo di chè si fa salvare dal Senato con la votazione della sospensione del maxi-processo che vede imputato l’ex guardasigilli per ben nove capi d’accusa: quattro concussioni, tre abusi d’ufficio, un’associazione per delinquere e un caso di truffa, peculato e appropriazione indebita. Gli stessi capi d’accusa sulla base dei quali, probabilmente, De Magistris ha fondato la propria dichiarazione. Chiaro il giochetto?

Quasi dimenticavo, Mastella sarà uno dei candidati a sindaco di Napoli. E fa sul serio.

A.I.


Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: