Bertolaso va in pensione

Finalmente una buona notizia. Possiamo già dirlo con certezza, Guido Bertolaso, l’uomo sempre al potere a prescindere dal colore della maggioranza di governo, non ci mancherà.

Prima che tolga il disturbo, il prossimo 11 novembre, vorremmo ricordare questo simbolo bipartisan dell’incapacità di governare della classe dirigente nell’ultimo decennio, oltre che con le sue ultime parole famose sul Vesuvio, con alcune delle recenti emergenze alle quali ha dovuto far fronte, senza successo:

Terremoto dell’Aquila, aprile 2009: oltre allo scandalo appalti che ha caratterizzato la gestione Bertolaso dell’emergenza il buon Guido lo ricorderemo per il mancato allarme nei giorni precedenti la disgrazia, nonostante un esperto avesse più volte avvertito le istituzioni e la Protezione civile stessa. E, infine, per l’inganno ai danni delle popolazioni aquilane colpite dal sisma, documentato magistralmente da Sabina Guzzanti;

Emergenza rifiuti in Campania, perenne: quì Bertofurbo ha vestito di volta in volta i panni del commissario all’emergenza, e poi del salvatore disceso dai cieli per salvare l’umanità. Ma anche qui senza successo, come dimostrano le ingannevoli dichiarazioni risalenti al novembre 2009 – ai limiti della truffa -, quando Bertolaso annunciava: “In Campania l’emergenza rifiuti è finita con interventi seri e reali”. Peccato che quegli stessi interventi seri e reali lo abbiano fatto mettere sotto inchiesta dalla Procura di Napoli, e non siano serviti a nulla. Se non a far guadagnare al buon Guido l’appellativo di “percolaso”.

L’augurio che non possiamo non fargli è quello di godersi la sua meritata pensione (sarebbe molto interessante sapere a quanto ammonterà), chiedendogli però di lasciare in pace l’Italia dopo questi oltre 10 anni di emergenze senza prevenzione, e di non ripresentarsi, che sò, come candidato Premier alle prossime elezioni politiche.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: