Mancano sostegni fiscali alle famiglie? Stop all’esenzione Ici da subito

La Chiesa si preoccupa da sempre per il destino della famiglia in Italia, colpita da un declino economico che “disincentiva la procreazione e la nascita di nuovi nuclei familiari, a fronte di un grave problema demografico di invecchiamento della popolazione”.  Più che condivisibile. Allora perchè la CEI non fa la propria parte, sacrificandosi come il resto del Paese, anticipando lo stop all’esenzione Ici, in vigore dal 1992, imposto dall’Ue al governo italiano e che sarà applicato solamente partire dal gennaio 2014 (quando cioè ospedali, scuole, alberghi e circoli della Chiesa dovranno operare in regime di concorrenza versando le stesse tasse imposte agli altri imprenditori privati)? Questo inatteso gettito dell’Ici per immobili appartenenti alla Chiesa (500 milioni circa) potrebbe essere destinato dai comuni proprio al sostegno delle famiglie più in difficoltà, oltre che alle giovani coppie e perchè no, anche alle coppie di fatto. Che non solo solo le coppie omosessuali ma in gran parte sono coppie di uomini e donne che per scelta decidono di convivere senza sposarsi.

A.I.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: