Provvedimenti antismog a Napoli, l’assessore Nasti chiede più collaborazione agli altri enti locali

Il comune di Napoli nelle ultime settimane ha attuato una serie di provvedimenti tesi a ridurre l’impatto inquinante del traffico e a migliorare la viabilità cittadina. L’assessore all’ambiente Nasti denuncia però una scarsa collaborazione da parte di Provincia, Regione e comuni dell’hinterland, che vanifica gli sforzi fatti dalla città di Napoli.

 

Eco dalle Città ha intervistato l’assessore all’ambiente del comune di Napoli, Gennaro Nasti, per fare un bilancio dei provvedimenti antismog in vigore in città.
L’assessore valuta positivamente le disposizioni, in chiave antismog e diminuzione del traffico, che considera “tra i più spinti d’Italia sul tema dei dispositivi antitraffico” ma denuncia una scarsa collaborazione degli altri enti locali: “Siamo l’unico posto d’Italia dove solo il comune si muove in questo senso mentre Provincia e Regione – che, in base al decreto 155/2010 di recepimento della direttiva comunitaria sulla qualità dell’aria, ha maggiori poteri rispetto ai comuni, in materia di lotta all’inquinamento – sembrano non essere sensibili sul tema inquinamento atmosferico. Va poi precisato – prosegue l’assessore – che le cause di smog nella nostra città sono dettate da molteplici fattori, uno di questi è il porto dal quale sentiamo tanti buoni propositi (Cold ironing, produzione energia da fonti rinnovabili e realizzazione di nuovi collegamenti stradali e ferroviari nell’area portuale), senza che questi si traducano mai in fatti concreti. Attuare provvedimenti di concerto con Provincia, Regione e altri comuni aiuterebbe anche a sensibilizzare maggiormente la popolazione su questi temi, visto che a preoccuparsene è solo una minoranza della cittadinanza. Noi tra maxi ztl, pista ciclabile e gli altri provvedimenti ci muoviamo nella più completa solitudine. Pur essendo Napoli una densissima conurbazione urbana non c’è un sindaco dell’hinterland che abbia mai preso un provvedimento che vada nella direzione intrapresa dal nostro comune”.

Questi, in sintesi, i provvedimenti in vigore nella città di Napoli:
Maxi Ztl: A partire dal primo ottobre, fino al 31 dicembre, è stata prorogata l’ordinanza che impone limitazioni al traffico veicolare all’interno della maxi Ztl. Il divieto di circolazione per i mezzi inquinanti è stato confermato su tutto il territorio cittadino tra le 7.30 e le 10.30, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, ed esteso anche al giovedì, dalle ore 15 alle 17. Il provvedimento che istituisce la maxi Ztl prevede che, su tutta la superficie cittadina (117 Kmq) sia consentita la circolazione solo ai veicoli euro 4, Gpl e metano, con l’obiettivo di incentivare, inoltre, l’utilizzo delle auto euro 2 ed euro 3 con almeno tre persone a bordo. Va ricordato che, a tutela del rispetto dei dispositivi antismog, con la modifica dell’articolo 7-bis del Nuovo Codice della Strada sono state introdotte dure sanzioni nei confronti dei trasgressori del divieto di circolazione, compresa la sospensione della patente in caso di reiterata violazione.

Limitazione permanente Mezzocannone: Dal 18 settembre è stato attivato il varco elettronico di controllo accessi nella Zona a Traffico Limitato Centro Antico – Varco Mezzocannone. Gli utenti residenti aventi diritto al transito devono comunicare la targa del proprietario del veicolo al CED della Polizia Locale secondo le modalità indicate nell’Ordinanza Sindacale. Il transito dei veicoli all’interno della predetta ZTL è consentito attraverso il varco telecontrollato di Mezzocannone, mediante l’inserimento in una lista di targhe autorizzate tenuta presso il CED del Servizio Autonomo Polizia Locale.
L’accesso è vietato dalle ore 10 alle ore 14 e dalle 16 alle 20; il venerdì, il sabato e la domenica, prefestivi e festivi, dalle 22 alle 2 del giorno seguente.

Limitazione permanente via Luca Giordano: Dal 9 ottobre è attivo il dispositivo di isola pedonale e di Ztl di via Luca Giordano, nel tratto da piazza degli Artisti all’incrocio con via Carelli. L’ isola pedonale è attiva l’ intera giornata, mentre la Ztl sarà in vigore tutti i giorni dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 22. Al momento sono in corso i lavori per l’introduzione di una fascia pedonale e di una corsia a traffico limitato esclusivamente per autobus e taxi.

Pista ciclabile: Il giorno 26 novembre sarà aggiudicato il bando relativo ai lavori per la costruzione della pista ciclabile di 20 km che attraverserà l’intera città partenopea, da Bagnoli a San Giovanni a Teduccio.

Alessandro Ingegno

da Eco dalle Città

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: