Angelo Vassallo, il sindaco ecologista simbolo della Campania pulita

L’omicidio camorristico del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, è una tragedia. Un segnale tremendo mandato allo Stato dalla criminalità organizzata campana, ma soprattuto un segnale mandato alla società campana tutta. Il sindaco Vassallo era un uomo onesto della società civile cilentana, promotore di principi e progetti a difesa dell’ambiente (al punto di far ottenere a Pollica-Acciaroli una delle rarissime bandiere blu del mare campano), un difensore della legalità e della trasparenza, che non scendeva a compromessi.

L’eliminazione fisica di una persona considerata un simbolo in quella che era, fino a ieri, una delle poche aree decamorrizzate della Campania, è l’affermazione della prepotente devastazione del territorio, dell’illegalità, del devastato “modello litorale domizio” (un litorale potenzialmente in grado di attrarre investimenti e turismo trasformato in una pattumiera insanabile), dell’abbandono all’imbarbarimento dal quale solo pochi criminali hanno da guadagnare. A perdere è la società onesta, il turismo, le bellezze naturali, la creazione di ricchezza pulita, la legalità. A perdere è la Campania tutta, una terra ormai dove  le speranze di rinascita sono ridotte al lumicino.

A.I.

Dov’era lo stato dell’antimafia? Ah a fare propaganda.

Lo scandalo della democrazia – di Roberto Saviano



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: