Bioedilizia, forum “L’edificio cambia pelle” a Napoli

Sostenibilità delle costruzioni e sfruttamento delle energie rinnovabili, per una nuova cultura dell’edilizia che sia più europea. Sono questi alcuni dei temi trattati durante il forum “L’edificio cambia pelle” organizzato da Onies, l’Osservatorio nazionale Innovazione Edilizia Sostenibile nato per promuovere la conoscenza di una nuova cultura del costruire nel rispetto dell’ambiente con l’utilizzo delle nuove tecnologie, tenutosi oggi presso l’Eremo dei Camaldoli a Napoli.

Uno dei principali dati emersi dal convegno è che progettare e costruire edifici di nuova generazione significa pensare ad una nuova architettura sostenibile che ha la necessità di far coesistere l’avanzamento della tecnica con il risparmio energetico con un utilizzo ragionato del fotovoltaico.

Il forum è stato aperto dal sindaco di Napoli Iervolino, il quale ha dichiarato che “costruire secondo i criteri della edilizia sostenibile, in un periodo di depressione economica, vuol dire dare slancio ad un importante settore e tutelare la salute dei cittadini. La giunta comunale – ha spiegato la Iervolino – ha già avviato la solarizzazione degli edifici scolastici e siamo intenzionati a proseguire su questa strada. Nei paesi del Nord Europa si utilizza prevalentemente l’energia solare, e noi che siamo il paese del sole non siamo ancora a regime per lo sfruttamento di questa fonte. Inoltre sappiamo tutti che un uso poco accorto dei materiali di costruzione può provocare seri danni: solo nella nostra città si contano circa novecento lavoratori morti a causa delle inalazioni di amianto, come ho affermato anche nella mia testimonianza al processo Eternit a Torino”.

Al forum ha preso parte anche il presidente dell’Osservatorio, Davide Maccarinelli, il quale ha spiegato gli obiettivi del forum: “La neonata struttura vuole contribuire alla progettazione di nuovi edifici risparmiando sul patrimonio energetico. Ma non trascuriamo l’aspetto economico, che presenta vantaggi evidenti. In fase di costruzione i costi possono essere più elevati, poche centinaia di euro per metro quadrato, ma non è sbagliato parlare di investimento che darà i suoi frutti col passare degli anni”. Anche Maccarinelli ha sottolineato il ritardo italiano: “L’Italia purtroppo è ancora indietro in questo settore rispetto all’Europa, c’è tanto da fare e le possibilità non mancano”. E’ da Napoli insomma che parte questa nuova sfida, le cui priorità sono: sostenibilità delle costruzioni e sfruttamento delle energie rinnovabili, per dare vita a una nuova cultura dell’edilizia.

Interessante la promessa dell’assessore regionale all’Urbanistica, Marcello Taglialatela, il quale ha garantito il proprio impegno “affinchè la Regione trovi regimi fiscali che permettano a imprenditori e ai cittadini di ottenere agevolazioni ed incentivi per la realizzazione di nuovi edifici costruiti con criteri ecosostenibili”. Per quanto riguarda invece le competenze comunali l’assessore all’ambiente Rino Nasti ha sottolineato che “la giunta di Napoli nell’ottobre del 2009 ha approvato gli indirizzi in materia di regolamenti edilizi, anticipando il trend attuale che prevede l’utilizzo di materiali ecosostenibili nelle costruzioni. Tutti gli operatori del settore e non, – ha concluso Nasti – devono avere la conoscenza e la consapevolezza dell’importanza di costruire e rinnovare edifici secondo i crismi della sostenibilità ecologica, per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini. Per questo la nascita dell’Onies è un evento da accogliere con entusiasmo”.

Alessandro Ingegno

da Eco dalle Città


Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci
  1. Your buddy has decided that you just need help with your social life so
    she sets you up with a blind date….a friend of a pal
    of a friend. You, foolishly, accept. Now there you’re. It’s significantly less than one hour considering that you were introduced. You’re sitting inside a Thai
    restaurant and also you hate Thai food. The entrée
    has not however been served. His notion of enlightened conversation is who is going to be
    within the final four…you are not into sports. He knows
    the weekly Tv schedule verbatim….you haven’t sat by way of a
    movie in months due to the fact you run marathons and volunteer
    at the regional meals bank. He says, “Volunteering is actually a waste of time since
    you can’t assist ‘those people’ anyway.
    ” You look at your watch; see that it is only been ten minutes given that you last looked at
    it the last time and wonder how lengthy it really is prior to it is possible to
    gracefully take away your self from the situation.
    Been there?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: