Rincara il pedaggio? Prendi esempio da Alemanno

Il governo, con la manovra correttiva, invece di alzare le tasse (avendo l’Italia una delle più alte pressioni fiscali d’Europa), preferisce alzare i costi dei servizi. E’ il caso dei pedaggi delle autostrade: da domani partono gli ennesimi rincari (l’ultimo in ordine di tempo era stato attuato il 1° gennaio 2010!), che prevedono una maggiorazione forfettaria di 1 euro per le auto e le moto, e di 2 euro per i veicoli pesanti, da dovrà pagare al casello. A questa si aggiunge un aumento delle tariffe di pedaggio su tutte le autostrade in concessione: si tratta di un rincaro per le auto di 1 millesimo di euro a chilometro. In sostanza, per andare da Roma a Milano, il pedaggio autostradale, ora di 33,10 euro, aumenterà di 55 centesimi per le auto e di un euro e mezzo per i camion. Da Roma a Napoli l’aumento sarà di poco più di 20 centesimi per le auto e le moto, e poco più di 60 centesimi per i camion. Senza ombra di dubbio però lo scandalo è l’attivazione del pedaggio, sempre da domani, sull’autostrada mai finita da 3 generazioni: la Salerno-Reggio Calabria (tariffe variabili a quanto pare o, se preferite, a capocchia). Un’autostrada che per i disagi causati in tre decenni dovrebbe come minimo restare gratuita per i prossimi 30 anni e che invece ad oggi vede terminati definitivamente i lavori su solo 200 dei 443 km totali, lavori per i quali sono già stati impegnati 7 miliardi di euro dai vari governi.

C’è però chi si oppone, come il sindaco Alemanno il quale ha posto il proprio veto all’introduzione del pedaggio sul Grande Raccordo Anulare, non ancora smentito da Tremonti. Alemanno, ricordandosi dei suo passati reazionari e dimenticandosi di essere il sindaco di Roma, nonchè parte di quella maggioranza che sta imponendo duri sacrifici ai cittadini, ha dichiarato: “Non c’è alcun pedaggio sul Gra. È una cosa impossibile. Se qualcuno mette qualcosa sul raccordo per far pagare il pedaggio, vado io con la macchina e la sfondo“.

Se ritenete che i rincari autostradali siano ingiustificati fate come lui.

A.I.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci
    • andres80
    • 1 luglio 2010

    basta lasciare l’auto a casa e muoversi con mezzi eco-sostenibili. oppure organizzare un bello sciopero degli automobilisti.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: