Berlusconi e quello strano strumento chiamato Gogol

Google, Gogol per il giovanile e sempre al passo coi tempi presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, diventa uno strumento offerto dal mondo di internet. Più semplicemente si tratta del motore di ricerca più usato al mondo.

Nell’era in cui internet è diventato ormai un mezzo fondamentale per l’economia, per le comunicazioni, per i trasporti, e che progressivamente si va affermando anche nei settori della pubblica amministrazione, nel settore giuridico, e ovviamente nel sociale, avere un presidente che parla di Internet come di un oggetto sconosciuto è un handicap competitivo, non suo ovviamente, ma per l’intero Paese. Non trovate? Ciò è purtroppo dimostrato anche dal gap che emerge dai dati relativi all’accesso a internet ed utilizzo del web tra l’Italia e gli altri stati Ue. Nulla è casuale.

A.I.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: