Investimenti green: gli imprenditori italiani non stanno più a guardare

L’Italia non resta più a guardare. Gli imprenditori della green revolution ci sono, si fanno sentire e sono in crescita. Ecco chi sono e di cosa si occupano le aziende che investono in sostenibilità ambientale.

Mentre negli ultimi cinque anni negli Stati Uniti i capitali destinati alla green economy hanno raggiunto un quarto degli investimenti totali e la Germania è diventata il secondo investitore al mondo con 383 milioni di dollari nel 2008, l’Italia non sta più a guardare. E questo grazie ad imprenditori che decidono di muoversi autonomamente in questi nuovi mercati legati all’ecologia e alla sostenibilità ambientale, senza attendere politiche d’incentivazione. E’ ormai convinzione comune che, per garantire a chi verrà dopo di noi di poter usufruire della Terra esattamente come ne abbiamo potuto godere noi fino ad oggi, dovremo tendere nell’immediato futuro al raggiungimento di un perfetto equilibrio tra domanda energetica crescente, risorse e sviluppo sostenibile. E ciò è possibile solo attraverso una forte innovazione tecnologica – se vogliamo escludere l’ipotesi “latouchiana” della decrescita – che possa garantire alle future generazioni un corretto ed equo accesso all’energia, così come all’acqua e al cibo.

Per questo abbiamo pensato di presentarvi alcuni casi italiani di investimenti nel settore del clean&green che, oltre ai paesi sopra citati, è ormai un mercato globalizzato dal quale non si può restarne esclusi. Economicamente, ma anche eticamente, l’Italia non sta più a guardare.

Ecco a voi le aziende italiane impegnate in ambito green.

Greenfluff – Ad Arese, là dove sorgevano i padiglioni dell’Alfa Romeo, hanno pensato bene di non rinnegare il proprio passato con la differenza che, invece di costruire nuove automobili, adesso alla Greenfluff le automobili si riciclano dopo essere state smontate pezzo per pezzo. L’azienda è l’unica autorizzata in Italia a trattare rifiuti speciali provenienti dall’industria dell’automobile e, per l’anno 2010, prevede un fatturato di 10-12 milioni di euro.

Enerqoos – Si tratta di un’azienda di Monza creata da un gruppo di manager italiani che hanno deciso di puntare sul fotovoltaico, nel 2006, convinti che presto sarebbe diventato un mercato competitivo e soprattutto ricco. Cosa poi puntualmente avvenuta.

Archè – Archè pannelli è una ditta nata due anni fa nell’Accelleratore di impresa del Politecnico di Milano che si occupa di pannelli per l’isolamento termico e acustico. Produce infatti pannelli, la cui superficie è completamente modificabile in base alle esigenze strutturali, in grado di aumentare l’efficienza energetica delle abitazioni fino al 50%. I pannelli inoltre sono utilizzabili in più settori d’applicazione: trasporti, edilizia, refrigerazione. E sono completamente riciclabili grazie alla resina ultraleggera che li compone.

Enatek – La Enatek, ditta di Piombino, ha scommesso su tre componenti precise: eolico, efficienza energetica e basso impatto sul paesaggio – unico aspetto dell’eolico che preoccupa una parte degli ambientalisti –. La Enatek ha creato una turbina orizzontale adatta all’installazione sui tetti dei palazzi. In questo modo, grazie allo sfruttamento dell’energia creata dalle pale eoliche, il condominio o la villa può usufruire di energia rinnovabile a basso costo.

Come dimostrano questi esempi citati, per approdare nel settore del Cleantech non c’è bisogno di attendere politiche favorevoli dall’alto, ma bastano idee imprenditoriali verdi e, ovviamente, capitali di base da investire in tecnologie. A testimonianza del fatto che in Italia il mercato della green economy c’è, ed è in crescita, così come la domanda di sostenibilità ambientale.

Alessandro Ingegno

da Yeslife.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: