Riciclare rifiuti elettronici: prendiamo esempio dalla Svezia

Noi che siamo il fanalino di coda d’Europa per riciclo di rifiuti elettronici (e-waste) prendiamo esempio dal primo paese per raccolta annua pro capite di materiali elettrici ed elettronici.

Che fine fanno i nostri rifiuti elettronici ed elettrici? Ce lo siamo mai chiesti?

Solo recentemente abbiamo cominciato a veder apparire nelle nostre città le famose – per sentito dire – isole ecologiche, soprattutto al nord. Al sud sono un vero e proprio un miraggio. Nonostante i buoni propositi in Italia la raccolta differenziata dei Raee (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) fatica a decollare. Quando non sono le aziende o i punti vendita a effettuare direttamente il servizio di smaltimento dei rifiuti, nella migliore delle ipotesi questi oggetti vanno a finire in discarica insieme a tutti gli altri rifiuti, nei nostri confini; nella peggiore vengono spediti chissà in quale Paese del terzo mondo già sommerso da tonnellate e tonnellate di rifiuti provenienti dal mondo occidentale.

rifiuti elettronici,e waste,raeeIn Europa però c’è un esempio al quale dovremmo guardare, ed è il ciclo dello smaltimento della Svezia: il primo stato per raccolta pro capite in tutta Europa per quanto concerne i rifiuti elettrici ed elettronici con 16,5 chilogrammi annui pro capite raccolti.

L’Italia in questa classifica europea si piazza all’ultimo posto con 3 kg pro capite annui riciclati. Un televisore per famiglia in pratica.

Il sistema attuato in Svezia, gestito dal consorzio El-Kretsen (che riunisce oltre 20 associazioni di categoria), si basa sulla collaborazione con le amministrazioni comunali, le quali incentivano la raccolta dei cittadini grazie alle numerose isole ecologiche accessibili facilmente sul territorio.

In tutta la Svezia poi sono state create ben 650 isole ecologiche nelle aree urbane dove è possibile depositare il materiale elettrico ed elettronico. Altre 300 invece sono adibite esclusivamente per la raccolta proveniente da enti, aziende e ospedali. Alcune isole ecologiche rimangono aperte anche la sera e nei fine settimana, mentre in alcune aree esiste anche il servizio a domicilio.

isole ecologiche rifiuti elettronici,e waste, raeeGrazie a questa sinergia pubblico-privato il consorzio El-Kretsen recupera e ricicla annualmente circa 152 mila tonnellate di Raee.

Una volta raccolti gli oggetti vengono trasferiti nei 30 centri per il recupero delle materie prime e dotati di certificazioni. I frigoriferi e i freezer sono spediti in centri per il recupero dei gas refrigeranti. Apparecchi elettronici ed elettrici vengono smontati per eliminare le componenti pericolose e recuperare metalli e materie prime.

I principali materiali recuperati grazie a questo ciclo virtuoso svedese sono, annualmente, suddivisi in: 75 mila tonnellate di ferro, 41 mila tonnellate di vetro, 8 mila di plastica, 5 mila di alluminio, 3 mila di rame. “Solamente” 13 mila vengono destinate all’incenerimento.

Per salvaguardare il territorio, la nostra salute e quella dei nostri figli è fondamentale creare un circolo virtuoso nella gestione dei rifiuti che non consideri come unica soluzione la discarica e l’incenerimento. Queste devono essere considerate solo come ultima destinazione, esclusivamente nel momento in cui non c’è più nulla da recuperare dalle cose che buttiamo.

Solo attraverso la creazione di un processo basato sulla collaborazione e sulla cooperazione a tutti i livelli, dai cittadini alla politica, dagli enti pubblici alle aziende private, sarà possibile fare rete e generare circoli virtuosi sul modello svedese.

Alessandro Ingegno

da Yeslife.it

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to FurlAdd to Newsvine

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: