Il re dei tranelli

Il Corriere e la Repubblica di oggi parlano entusiasti di un incontro “casuale” però “favorito da Gianni Letta” tra Massimo D’Alema e Silvio Berlusconi. Oggetto del breve colloquio: una proposta del Premier a favorire più incontri tra le parti, nell’interesse del Paese. Lui lo dice sempre

Eccolo lì il nuovo tentativo del serpente di offrire la mela avvelenata all’opposizione. Guardacaso Berlusconi cerca una sponda nell’opposizione nel momento in cui si sente accerchiato dai vari scandali, dalla giustizia, dalla stampa estera e perfino dai suoi stessi alleati. E così il Premier si ripropone nelle vesti di vittima, consapevole che l’operazione possa aver buone probabilità di riuscita tra quegli stessi leader della “sinistra” che non hanno mai fatto una legge sul conflitto d’interessi e che nei suoi momenti più critici gli sono sempre venuti incontro evitandone il collasso.  Come non ricordare la Bicamerale che nel 1994, su ammissione dello stesso D’Alema, fu fatta fallire dallo stesso Berlusconi che l’aveva promossa con l’Ulivo dalemiano per poi trarne egli stesso vantaggio facendo una campagna di ritorsione mediatica sulla base dell’inciucio tra i due leader.

Non possiamo poi dimenticare l’ultima vittima della stretta di mano disonorevole poi tradita da Berlusconi: Walter Veltroni. Era il dicembre 2007 e il segretario del PD si fidò della proposta pacifica di riforme condivise fatta da Berlusconi (in primis per cambiare la legge elettorale porcata) salvo poi contribuire lui stesso alla caduta del governo Prodi con lo strappo del “noi correremo da soli” favorendo le nuove elezioni, vinte dal PdL, dopo aver ricevuto un netto no da Berlusconi alla proposta di creazione di un governo tecnico con il solo obiettivo di modificare la legge elettorale. Sono ormai 15 anni che va avanti così.

Ci vuole memoria.

Berlusconi eletto direttamente dal popolo? Balle! – da Micromega

dalema_berlusconi01g

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to FurlAdd to Newsvine

Annunci
    • Nanonanolatuamano
    • 16 ottobre 2009

    L’Italia è ferma e senza futuro perchè le energie di questo governo sono indirizzate quasi esclusivamente alla difesa del capo, di colui il quale caccia i soldi per finanziare tutto e tutti, e che detiene il vero potere per creare consenso, le televisioni…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: