In Italia la libertà di Internet è in pericolo – II

La proposta di legge presentata da Gabriella Carlucci, deputato del Popolo della Libertà, e intitolata “Internet territorio della libertà, dei diritti e dei doveri” dimostra per l’ennesima volta l’ignoranza di chi cerca di regolamentare uno strumento che neanche conosce.

Una proposta di legge che, a una lettura attenta del testo, sembra piuttosto orientata a combattere l’anonimato online tout court e che, poiché risulta redatta dal presidente di Univideo Davide Rossi, sembra forse nascondere altri interessi più vicini alla lotta alla pirateria online che a quella alla pedopornografia.

Uno dei punti più controversi del disegno di legge compare al primo comma dell’articolo 2: “È fatto divieto di effettuare o agevolare l’immissione nella Rete di contenuti in qualsiasi forma (testuale, sonora, audiovisiva e informatica, ivi comprese le banche dati) in maniera anonima”.
Come scrive l’avvocato Guido Scorza, ripreso nella sua relazione da buona parte della blogosfera italiana, questa idea si configura come “illegittima, inattuabile e non auspicabile”, oltre che in palese contrasto con la disciplina della privacy. Scorza sottolinea tra l’altro come non sia sufficiente indicare un nome o un cognome a firma di un post o di un commento per ottemperare alla disposizione, né che sia ipotizzabile l’imposizione al cittadino di una procedura di autenticazione ogni volta che accede a una piattaforma telematica.

Singolare, poi, è la chiamata in corresponsabilità degli Internet Service Provider e di tutti i gestori di piattaforme basate sui contenuti generati dagli utenti, qualora rendano possibile l’anonimato, così come prevederebbe il secondo comma dell’articolo 2 del disegno di legge: “I soggetti che, anche in concorso con altri operatori non presenti sul territorio italiano, ovvero non identificati o identificabili, rendano possibili i comportamenti di cui al comma 1 sono da ritenersi responsabili – in solido con coloro che hanno effettuato le pubblicazioni anonime – di ogni e qualsiasi reato, danno o violazione amministrativa cagionati ai danni di terzi o dello Stato”.
Due le osservazioni di merito.
Innanzi tutto il disegno di legge non chiarisce bene il significato di anonimato. Diversamente da quello che si crede la Rete è molto meno anonima di quello che si pensi. Se invece si vuol impedire l’utilizzo di strumenti quali TOR la strade appare lunga e molto probabilmente non percorribile.
In secondo luogo, oltre a citare l’inapplicabilità del provvedimento, l’avvocato Scorza ne sottolinea il contrasto con altre normative vigenti, che escludono esplicitamente la responsabilità degli intermediari per i contenuti immessi in Rete dai propri utenti.

Il disegno di legge dell’onorevole Carlucci, poi, vorrebbe introdurre ai contenuti immessi su Internet le stesse discipline in materia di diffamazione e obbligo di rettifica previste per la Stampa, trascurando il fatto che Internet e Stampa non sono automaticamente equiparabili.

Nel disegno si auspica inoltre l’istituzione di un “Comitato per la tutela della legalità nella rete Internet”, il cui raggio d’azione finirebbe per sovrapporsi a quello di altri enti già previsti nel nostro ordinamento statale: polizia, governo, parlamento, commissioni.

La critica di Punto-Informatico alla proposta di legge della Carlucci.

Onorevole Carlucci, data la sua esperienza in campo televisivo, perchè non regolamentare un settore di sua sicura competenza che le ha permesso di “prestarsi” alla politica, magari consentendo a Europa 7 di utilizzare le frequenze a cui ha diritto?

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: