Fini contestato alla Sapienza

Gli studenti lo contestano e lui fa lezione solo ai docenti. “Vergogna, vergogna”, “fascista” “vaffa-Fini”: un imponente schieramento di forze dell’ordine non ha impedito all’onda degli studenti universitari di contestare il presidente della Camera con slogan anche pesanti. “Non abbiamo fiducia nelle vostre riforme. Fini-tela”; “universita’ senza con-Fini”; “fiducia, Fini non giustifica i mezzi”; “no alla legge Fini sulle droghe”: queste le scritte esibite su grandi cartelloni a sfondo bianco. E poi tanti slogan, contro i tagli all’universita‘ e contro l’attacco israeliano alla striscia di Gaza.

A parte qualche momento di concitazione, la protesta non ha mai rischiato di finire in mischia, grazie anche alla superiorita’ numerica di forze dell’ordine in divisa e in borghese. Raggiunta la sala riunioni del rettorato, il presidente della Camera non e’ apparso per nulla turbato. Anzi. Cosi’ ha iniziato la sua “lectio magistralis” su “parlamenti nazionali e istituzioni europee”, ascoltato da un ristretto ma qualificato pubblico di docenti.

Si e’ speso perche’ le istituzioni della Ue si rafforzino grazie anche “ad una integrazione che dia luogo a forme di sovranita’ condivisa. Solo cosi’ si potra’ evitare il declino del ruolo storico del nostro continente e delle nostre istituzioni democratiche, siano esse quelle nazionali o quelle dell’Unione europea”. Rispondendo poi ad alcune domande, Fini e’ stato esplicito, soprattutto quando ha “bacchettato” i nostri parlamentari a Strasburgo per la loro scarsa “partecipazione e consapevolezza. E’ evidente che gli altri paesi della Ue hanno capito tutto prima di noi”.

Qui il video della contestazione al presidente della Camera, triste la scena di un ragazzo bloccato e costretto a farsi identificare dalla polizia per aver espresso liberamente un proprio pensiero, dando del “fascista” a Gianfranco Fini.

Annunci
  1. trovo che stia diventando tutto più confuso, compreso chi è davvero fascista o,
    se vogliamo essere più chiari,
    il confine del fascismo è una retta assai segmentata
    che spesso passa anche sotto dei piedi insospettabili.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: