Il ricatto di Berlusconi

Dopo l’approvazione della Camera dell‘immunità per le 4 più alte cariche dello Stato, il Lodo Alfano il governo ha presentato due emendamenti che modificano radicalmente la cosiddetta norma ‘blocca-processi’ contenuta nel decreto sicurezza, in fase di conversione alla Camera dei deputati. Il testo, nella nuova formulazione, prevede che non ci sia più nessuna sospensione dei processi, ma solo un rinvio, fino a 18 mesi, di quelli “meno importanti”. Sparisce quindi l’automatismo della sospensione di un anno dei processi per reati commessi entro il giugno 2002: una misura che era stata aspramente criticata da magistrati e opposizione. E che aveva suscitato non poche perplessità anche al Quirinale.

Cambiamenti che secondo la presidente della commissione Giustizia della Camera Giulia Bongiorno dovrebbero ora convincere l’opposizione a votare a favore del provvedimento sulla sicurezza. “Così come è stata riformulata questa norma – ha affermato la parlamentare del Pdl – non può essere in alcun modo ricondotta a Silvio Berlusconi. Spero che ora ci possa essere il sostegno dell’opposizione”.

Le prime reazioni vanno però nella direzione opposta. “Stamattina la maggioranza ha presentato due emendamenti al decreto sicurezza per eliminare il blocco dei processi per i reati con pene inferiori a 10 anni compiendo un clamoroso passo indietro”, ha affermato Donatella Ferranti, capogruppo del Pd in commissione Giustizia. “Questa vergogna che avrebbe avuto effetti dirompenti nell’ordinamento giudiziario – ha aggiunto – viene finalmente fermata; e questo accade all’indomani dell’approvazione del cosiddetto Lodo Alfano a dimostrazione, se mai ce ne fosse stato bisogno, che era stato tutto architettato per mettere al riparo il premier dai suoi problemi giudiziari”.

Interpretazione identica a quella fornita dall’Idv. “Abbiamo la dimostrazione – ha commentato il capogruppo alla Camera Massimo Donadi – che l’Italia dei valori aveva ragione: il premier era pronto a mandare all’aria centomila processi per salvare se stesso. Berlusconi ha ottenuto il riscatto e cioè la ‘porcata’, il lodo Alfano, e adesso, forse, messosi in salvo lui, lascia libera la giustizia”.

Al decreto sicurezza l’opposizione ha presentato inoltre più di mille emendamenti.

Intanto c’è chi continua ad ipotizzare che il Piano2 di Licio Gelli sia ormai stato attuato da Silvio Berlusconi

Giustizia:

Informazione:

Annunci
  1. Gli basterà?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: