Elezioni Usa:troppa campagna e poca informazione

E’ quanto risulta da una ricerca del Pew Research Institute sull’informazione durante la campagna elettorale delle primarie americane tuttora in corso. In parte i risultati di questa ricerca sono paragonabili e applicabili al nostro sistema d’informazione oltre che politico.

I democratici non sono poi così contenti delle primarie e i cittadini statunitensi vorrebbero capire perché il pieno di benzina costa sempre di più, magari anche rinunciando ai toni rissosi di alcuni momenti delle recenti campagne elettorali.
La prima accusa che gli intervistati rivolgono ai candidai è di aver usato toni sin troppo negativi e spesso polemici nelle ultime sei settimane questo è costato una discreta perdita di interesse ai democratici Hillary Clinton e Barack Obama (che accusano un calo di consenso tra 25%-31% a fronte di un miglioramento del 8%) mentre un po’ meglio va per Mc Cain (che perde il 16% ma guadagna il 14% restando sostanzialmente stabile).

Altra nota dolente per i media statunitensi è la recriminazione che emerge dalla ricerca e che accusa il sistema dell’informazione di aver dato maggiore risalto alla campagna che non alle singole questioni che le campane affrontavano. Insomma la campagna è vista come un evento in sè, notiziabile e dunque per ciò stesso concluso. Questo ha fatto crescere notevolmente il divario tra la copertura dei media e l’interesse relativo, che segue sempre di più una correlazione negativa.

Ciò che poi proprio non piace agli intervistati è il fatto che la copertura delle primarie ha offuscato notizie ben più importanti, come la situazione in Iraq e l’aumento globale del prezzo degli alimenti. Insomma i cittadini hanno comunque i loro canali di informazione ma accusano il mainstream di non rispecchiare una scala di priorità.
Quello che emerge dalla ricerca, al di là delle considerazioni relative alla campagna ed al comportamento dei media, è la presenza di una audience pragmatica, matura, informata e smaliziata nei confronti del sistema dell’informazione. Una audience che considera le news e la copertura giornalistica di un avvenimento come un prodotto pagato a caro prezzo e con monete pregiate di questi tempi – il suo tempo e la sua attenzione – e dunque si sente in diritto di richiedere un prodotto soddisfacente e di qualità.

da spindoc.it

Annunci
  1. Grazie della citazione. A presto.

    — Il team di SpinDoc —

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: