Berlusconi III. Addio Sinistra. La società italiana cambia profondamente

La Sinistra Arcobaleno è fuori dal Parlamento, Berlusconi stravince e sarà per la III volta il Presidente del Consiglio. La vera sorpresa è l’affermazione netta della Lega al Nord, un partito veramente radicato nel suo territorio che risponde alle esigenze della popolazione. Il crollo della Sinistra causa le dimissioni di Fausto Bertinotti, e apre una voragine in quella zona politica. Ma il risultato elettorale del 13 e 14 aprile è soprattutto il segno chiaro dello spostamento a destra dell’Italia. Il Pd in Campania ma anche in altre regioni paga il prezzo dell’emergenza rifiuti, consegnando la regione col 51% al PdL, ma paga anche le scelte errate di Veltroni, colpevole di aver svuotato la Sinistra senza essere stato in grado di vincere. Il governo Prodi è durato solo 2 anni, una parentesi che è servita a riequilibrare i conti pubblici, e l’Italia è stata riconsegnata a Silvio Berlusconi chiavi in mano. Speriamo che sappia governare con saggezza, ma è difficile dimenticare il quinquennio 2001-2006 di leggi ad-personam, conflitto d’interessi, spionaggio, debito pubblico alle stelle, politica estera azzardata in Iraq, censura giornalistica. Il programma di PdL e Lega è chiaro, ma il problema sarà quello che non è scritto nel programma. Revisione della storia di Mangano a parte. Staremo a vedere. Intanto i giornali stranieri non vedono di buon occhio, sia per l’Italia che per l’Ue, la vittoria di Berlusconi.

Questi i risultati definitivi di Camera e Senato e la lista degli eletti alla Camera e al Senato

Annunci
  1. La cosa che fa più rabbia, oltre alla scomparsa della Sinistra, è il fatto che nessuno, nel Pd, si sia veramente assunto le responsabilità di questo tracollo. La sconfitta è immensa. E loro vanno in giro come se il fatto non fosse il loro, come se questa non rappresenti la definitiva vittoria di Berlusconi. Numericamente e ideologicamente.
    La colpa di aver svuotato la Sinistra è sicuramente nel non aver compreso alcuni cambiamentoi della società, ma anche nello svuotamento effettuato da Veltroni. Senza che questo svuotamento fosse servito a vincere. Ora Veltroni dovrebbe chiedere scusa alla Sinistra e probabnilmente, quando si vedranno gli effetti del governo Berlusconi III, dovrà chiedere scusa a tutta l’Italia.
    Ci attende il PENSIERO UNICO.

    • emanuele b.
    • 16 aprile 2008

    Veltroni si dimetta: il tracollo da lui procurato nella sinistra rubando gli elettori che in base ai suoi falsi sondaggi pensavano di scongiurare la vittoria di Berlusconi è opera sua. La destra con così tanti punti di vantaggio grazie al “noi andiamo da soli” è opera sua. La “normalizzazione” del caimano evitando di parlare di conflitti di interessi, leggi ad personam, leggi porcata e quant’altro nei 5 anni precedenti è opera sua. Walter si può fare: dimettiti e vai in Africa.

  2. A ma sembra che dovrebbe trattarsi del Berlusconi IV.
    Ma potrei sbagliare ….

  3. Veltroni si dimetta: il tracollo da lui procurato nella sinistra rubando gli elettori che in base ai suoi falsi sondaggi pensavano di scongiurare la vittoria di Berlusconi è opera sua. La destra con così tanti punti di vantaggio grazie al “noi andiamo da soli” è opera sua. La “normalizzazione” del caimano evitando di parlare di conflitti di interessi, leggi ad personam, leggi porcata e quant’altro nei 5 anni precedenti è opera sua. Walter si può fare: dimettiti e vai in Africa.

    Concordo pienamente.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: