Spegniamo la torcia!

La fiaccola approda nella Parigi “blindata” dopo gli scontri di Londra. Dopo le manifestazioni e gli scontri di ieri a Londra, la fiaccola olimpica è già sbarcata a Parigi. E mentre il Cio lancia un altro appello alla Cina, e Pechino intanto condanna le “vili proteste” inscenate nella capitale britannica. La fiaccola, simbolo dei Giochi, è stata addirittura spenta a Parigi e portata per alcune centinaia di metri su un bus prima di riprende il percorso con i tedofori, ma dopo è stata di nuovo bloccata. Tutto ciò ha comportato un ritardo di circa un’ora sul programma previsto. Inoltre la bandiera nera di Reporter senza frontiere con i cerchi olimpici raffigurati come manette è stata issata al primo piano della Tour Eiffel, sugli Champs Elysées e anche, insieme a quella del Tibet, sul municipio. La decisione di spegnere la fiamma è stata presa dalle autorità parigine e dagli organizzatori del Comitato olimpico francese, che avevano predisposto il percorso dei tedofori. Un gruppetto di persone ha tentato, poco dopo le 14, di spegnere nuovamente la fiaccola. Gli attivisti sono stati bloccati dalla polizia mentre cercavano di bloccare la fiamma lungo la riva destra della Senna, all’altezza di quai Saint-Exupéry. La fiaccola olimpica è stata quindi di nuovo messa in sicurezza sul bus nei pressi dei giardini delle Tuileries, dopo aver attraversato il viale degli Champs-Elysées. La torcia era arrivata alle 15.40 a place de la Concorde dopo aver percorso gli Champs-Elysées tra diverse manifestazioni a sostegno del Tibet

L’ira di Pechino. La Cina ha condannato oggi le “vili azioni” dei manifestanti filotibetani che ieri hanno disturbato il percorso della fiaccola olimpica a Londra. Per la prima volta il tg della notte della tv cinese ha brevemente accennato agli incidenti che hanno disturbato il passaggio della fiaccola olimpica, ieri a Londra e oggi a Parigi, nell’edizione delle 22 locali (le 16 italiane) del notiziario della principale rete della tv centrale, Cctv1. In precedenza, l’emittente ha mostrato immagini del passaggio della fiamma a Parigi, con una forte presenza di poliziotti e con l’inviato della Cctv che si rallegrava per “la calorosa accoglienza degli abitanti di Parigi, dei cinesi d’oltremare e degli studenti cinesi”.
La Cina ha condannato oggi le “vili azioni” dei manifestanti filotibetani che ieri hanno disturbato il percorso della fiaccola olimpica a Londra. L’agenzia Nuova Cina ha citato un “funzionario” del Comitato Organizzatore delle Olimpiadi di Pechino (Bocog) che “denuncia con forza” le dimostrazioni di ieri, nel corso delle quali almeno 35 persone sono state arrestate. Pechino ha inoltre confermato la sua intenzione di far passare la fiaccola da Lhasa, la capitale del Tibet, il 20 e 21 giugno. Per poi essere portata da un gruppo di alpinisti sulla cima del monte Everest.

L’appello del Cio. Per la prima volta sul tema delle proteste legate al cammino della fiaccola è intervenuto il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (Cio), il belga Jacques Rogge, che ha espresso la la profonda preoccupazione per quello che sta succedendo. “Tutti siamo preoccupati – ha detto Rogge – la situazione in Tibet ha suscitato un’ondata di proteste dei governi, dei mezzi di comunicazione e dell’ong che sta mettendo a rischio il passaggio della torcia. La violenza, da qualunque ragione sia ispirata, non è compatibile con i valori della fiaccola e dei Giochi olimpici”. Poi la richiesta a Pechino di una “rapida, pacifica soluzione” della situazione tibetana.

Anche la città californiana di San Francisco, dove vive la terza comunità cinese del Nordamerica, si prepara ad accogliere la fiaccola olimpica, il 9 aprile, con manifestazioni anti-cinesi. I sostenitori del Tibet, del Darfur e la setta religiosa Falun Gong (duramente perseguitata dal governo cinese) vogliono approfittare dell’evento per manifestare il loro dissenso nei confronti di Pechino.

Qui alcuni video della protesta anti-olimpica del 6 aprile a Londra:

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: